Lingua Madre, Racconti di donne straniere in Italia

Data:

martedì, 15 dicembre 2020

Argomenti
Notizia
lingua_madre.jpg

LA SCUOLA DON MILANI PROTAGONISTA AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

Durante l’anno scolastico 19/20 gli insegnanti della scuola primaria Don Milani hanno invitato a partecipare le mamme dei loro alunni al Concorso letterario nazionale Lingua Madre, Racconti di donne straniere in Italia, un progetto permanente della Regione Piemonte e del Salone Internazionale del Libro di Torino. 

Si tratta di un Concorso diretto a tutte le donne straniere o di origine straniera residenti in Italia che, utilizzando la nuova lingua d’arrivo (cioè l’italiano), vogliano approfondire il rapporto tra identità, radici e il mondo “altro”. Il Concorso vuole essere un esempio significativo delle interazioni che stanno ridisegnando la mappa culturale del nuovo millennio e testimoniare la ricchezza, espressiva delle donne provenienti da “altri” Paesi. Una sezione speciale è dedicata alle donne italiane che vogliano farsi tramite di queste culture diverse, raccontando storie di donne straniere che hanno conosciuto, amato, incontrato e che hanno saputo trasmettere loro “altre” identità.

La giuria del Concorso ha deciso di pubblicare due racconti tra quelli inviati: 

Una lingua per abbattere i muri, scritto da Ghizlene Hami con l’aiuto dell’insegnante Matilde Donfrancesco, e Una lingua, infiniti legami scritto dall’insegnante Cinzia Manzone. Entrambe le storie raccontano le difficoltà nell’affrontare e combattere i pregiudizi dovuti alla scarsa conoscenza della lingua e trasmettono la speranza di un futuro prossimo, dove i figli delle donne immigrate potranno, grazie alla scuola, sentirsi parte integrante di una comunità superando lo scoglio della lingua.

Le due opere selezionate sono state pubblicate dalla casa editrice Seb27 in un libro presentato in diretta streaming l’8 dicembre nell’edizione 2021 del Salone Internazionale del Libro di Torino, Vita Nova.

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli